Questo libro è, prima di tutto, un omaggio alla mia città. Una Verona fotografata senza una meta o un percorso preciso.
Case, monumenti, vicoli che conosco fin da bambino.

ZATAC, è nato a Verona nel 1964 dove vive e lavora. Inizia la sua attività nella videoproduzine.

Nel 1986 cura e realizza il servizio televisivo “Natale in Arena” per Verona tutto l’anno di Sereno Variabile, Rai uno.

Nel 1990 Premio Venezia, riceve una menzione speciale quale miglior operatore di ripresa nella collana audiovisiva
La Robotica
prodotta da Vincenzi Audiovisivi.

Nel 1993, all’interno della Rassegna fotografica, I giardini nell’armadio presso Palazzo Taidelli, Sanguinetto Verona,
è presente con il video Il Giardino Incantato.

Nel 1993 cura e realizza lo spot PC Magazine per il Gruppo Editoriale Jackson.

Nel 1995 1° Filmfestival della Lessinia riceve il secondo premio con il video Lessinia, frammenti di una terra forte e serena.

Nel 2003 cura e realizza lo spot per la campagna promozionale nazionale di Ghepard.

Nel 2004 crea la campagna pubblicitaria per la Nalini, poi pubblicata sulle maggiori testate sportive nazionali ed internazionali.

Nel 1994 per Pollicino Porgetti Culturali, Comune di San Giovanni d’Asso (Siena), riceve il primo premio e la menzione speciale della critica con il video Crete. Nello stesso anno produce Il Rifiuto dei rifiuti video su incarico del Comune di Siena e dell’agenzia pubblicitaria ADM Italia.

Nel 2005 inizia la collaborazione con Tips images Milano.

Le sue foto sono state pubblicate su Flair, Glamour, Vogue, Marie Claire, Cosmopolitan, Amica, Men’s Health, GQ, Focus.

Nel 2004 presenta presso la Villa Vecelli Cavriani la sua prima personale Nella normalità dei giorni e sempre nello stesso anno realizza lo spettacolo teatrale multimediale Yesterday tomorrow in collaborazione con la cantautrice americana Deborah Kooperman.

Nel 2005 con il pianista Federico Fuggini realizza il dvd Di lupi di acque e di pietra.

Nel 2006 Per la rassegna Abitare il Tempo realizza la videoesposizione fotografica Dove finisce la terra,
in collaborazione con gli architetti Vincenzo Pavan, Pongratz Studio, Perbellini Architects e Luca Scacchetti.

Nel 2006 è presente all’esposizione City Chic in via Montenapoleone a Milano con alcuni tra i migliori scatti realizzati per la moda.

Nel 2007 pubblica, per l’Assessorato alla Cultura di San Giovanni Lupatoto, il volume fotografico Di passaggio nella terra del lupo.

Nel 2008 scatta le immagini per il libro Pandoro e peccati di Federico Fuggini