Numerosi artisti hanno cantato la nostra città e le sue meraviglie.

Zatac ha scelto di raccontare Verona con gli occhi di Giulietta, l’innamorata per eccellenza, colei che vive l’amore nella sua più alta espressione.

Questi occhi ripercorrono prima gli scorci a lei cari, come la casa ed il balcone, e poi i luoghi emblematici della sua città:
la potenza delle antiche pietre e l’ombra fresca dei vicoli carichi di storia.

Le prospettive di Verona, così disegnate, diventano luoghi dell’anima in cui ciascuno di noi si ritrova con facilità.

Il fotografo trascura volutamente le scene di vita quotidiana e ferma l’obiettivo sull’aspetto monumentale della città.
Le foto denotano forza, sicurezza, armonia: sinonimi, questi, di una città capace di interscambi culturali e commerciali
ma anche ricca di slanci creativi e di generosità, caratteristiche proprie delle genti operose.

Dalle fotografie traspare, insomma, quel desiderio che contraddistingue Verona di rimanere per sempre nella Storia.
E non a caso a portarci a spasso per la città è proprio Giulietta, cioè quel sogno di amore eterno che alberga nel cuore di ciascuno di noi.
Come a dire che non c’è vera ricchezza senza amore.

Ivo Bellamoli